La Traviata (Taormina) 28 agosto 2018


La Traviata, Opera in 3 atti di G. Verdi - Taormina - Teatro Antico (ME, Sicilia) ore 21,30


  • Data: 28/08/2018 21:30
  • Posizione: Via Teatro Greco, Taormina, ME, Italia (Mappa)
  • Ulteriori informazioni: Il Teatro si trova alla fine della via

Biglietti


Tipo di biglietto Quantità
Gradinata Non Numerata
0
Posti in gradinata libera - I posti in alto permettono la più bella vista del teatro e del panorama sul mare. Acustica eccellente.
Gradinata Numerata
0
Posti in gradinata con cuscino. Buona visibilità. Acustica eccellente. Non é possibile scegliere i posti. Il sistema assegnerà i migliori posti disponibili secondo la cronologia di acquisto e in base alla disponibilità.
Tribuna Gold
0
Posti in Tribuna. Sedie con schienale. Visibilità eccellente del palcoscenico. Tribuna V.I.P. Acustica eccellente. Non é possibile scegliere i posti. Il sistema assegnerà i migliori posti disponibili secondo la cronologia di acquisto e in base alla disponibilità.
Tribuna Numerata
0
Posti in Tribuna. Sedie con schienale. Visibilità ottima del palcoscenico. Acustica eccellente. Non é possibile scegliere i posti. Il sistema assegnerà i migliori posti disponibili secondo la cronologia di acquisto e in base alla disponibilità.
Parterre
0
Posti in piano. Sedie con schienale. Visibilità ottima del palcoscenico. Settore V.I.P. Non é possibile scegliere i posti. Il sistema assegnerà i migliori posti disponibili secondo la cronologia di acquisto e in base alla disponibilità.
 

Importo

0.00

   

Descrizione

Opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal romanzo di Alexandre Dumas (figlio) La signora delle camelie.Mythos Opera Festival

Per ritirare i biglietti è necessario portare con sé la ricevuta di acquisto arrivata per email presso la biglietteria sita al palazzo Corvaja in Piazza Vittorio Emanuele II, 98039 Taormina ME (mappa  qui)  a partire dalle ore 19,00.



Mappa Percorso a piedi dalla biglietteria di Palazzo Corvaja  al Teatro Antico di Taormina clicca qui


Palazzo CorvajaPalazzo Corvaja

Termini e Condizioni sull’acquisto dei biglietti.


1. I biglietti emessi valgono esclusivamente per la data indicata sugli stessi; si prega pertanto il gentile pubblico di controllare accuratamente i biglietti al momento dell'acquisto. In caso di mancato utilizzo non sono convertibili in biglietti per un'altra data.
2. In caso di maltempo lo spettacolo non viene mai annullato prima dell'orario di inizio previsto.
Qualora le condizioni meteo non consentano il regolare svolgimento dello spettacolo, L’Associazione Culturale e Musicale “ Sicilia, Arte, Cultura“ si riserva il diritto di posticipare l’inizio della rappresentazione sino a 120 minuti dopo l’orario di inizio previsto, prima di decidere e comunicare l’eventuale annullamento dello spettacolo.
I biglietti saranno rimborsati solo in caso di annullamento dello spettacolo prima del suo inizio.
In caso di sospensione dello spettacolo dopo il suo inizio, verrà meno ogni diritto al rimborso del biglietto.
Per il Regolamento Completo dei diritti dello spettatore clicca Informazioni per gli spettatori.pdf 



Traviata


La prima rappresentazione avvenne al Teatro La Fenice di Venezia il 6 marzo 1853. L'inizio dell'opera piacque al pubblico, ma dal secondo atto in poi cominciò a scemare e l'esito complessivo, a detta dello stesso Verdi, fu un fiasco.
Il compositore sostenne ripetutamente (come aveva già lasciato presagire prima del debutto), che la responsabilità dello scarso entusiasmo del pubblico non era imputabile alla musica, ma ai cantanti, reputati non altezza sia vocalmente che fisicamente.
In rotta con l'amministrazione del Teatro La Fenice, rea di non aver accolto le sue critiche sulla scelta degli artisti, Verdi decise di non autorizzare altre messe in scena de "La Traviata" se i panni di Violetta, Alfredo e Giorgio Germont non fossero stati indossati da artisti fisicamente e tecnicamente adeguati ai ruoli.

A causa della forte critica alla società borghese del tempo, l'opera, nei teatri di Firenze, Bologna, Parma, Napoli e Roma, fu rimaneggiata dalla censura e messa in scena con alcuni pezzi totalmente stravolti. Sempre per sfuggire alla censura, La Traviata dovette essere spostata come ambientazione cronologica dal XIX secolo al XVIII secolo.

Per il Mythos sarà presentata con una regia innovativa e la stupenda direzione di Filippo Arlia a capo dell’orchestra Filarmonica della Calabria.